Casa dolce casa.

Dopo delle giornate stressanti fra lavoro, spesa e commissioni varie, l’unico desiderio che abbiamo è quello di metterci in pantofole in casa, preparare una cena colorata e sostanziosa ascoltando la radio mentre  la luce dorata delle candele ci fa compagnia.

Ecco, radio, microonde, candele, detergenti, vernici possono nascondere sostanze pericolose dai nomi alieni (come benzene e formaldeide) che hanno effetti nocivi sulla nostra salute. La soluzione certamente non sarà quella di svuotare la nostra casa degli apparecchi elettronici, non utilizzare detergenti o il riscaldamento. La nostra casa è il nostro rifugio e per questo deve essere confortevole.

E come al solito ci viene in soccorso la natura. No, no, non pensate a valli sterminate e boschi verdeggianti e intricati, io parlo della natura semplice e quotidiana, quella che conserviamo incuranti nei vasi di plastica dentro le nostre case.

Quella natura lì, la più ovvia la più semplice, ma viva e potente. La NASA già dalla fine degli anni ’80 ha individuato una serie di piante che purificano l’aria eliminando tossine e agenti inquinanti.

Vi sento già mugugnare a bassa voce, “che sciocchezza”, e invece no. Le piante attraverso la fotosintesi clorofilliana sono in grado non solo di assorbire anidride carbonica e rilasciare ossigeno (che, fra parentesi ci permette di vivere. Se non ci fossero loro, le piante…) ma molte riescono a neutralizzare sostanze volatili nocive grazie a degli enzimi detti metilotrofi.

Le piante che servono a purificare l’aria

“Ma insomma quali sono queste piante?? Come minimo sono delle rarissime orchidee zebrate della Foresta Amazzonica che vivono solo ad una temperatura di 35°” ” Quanto dovrò spendere per acquistarle? ”  sono questi i pensieri che avete fatto? Sbagliati. Perchè è probabile che queste piante già le abbiate in casa.

piante che purificano la casa

  • Lingua di Suocera (Sansevieria trifasciata ‘Laurentii’) è ideale per essere posizionata anche in camera da letto in quanto di notte rilascia ossigeno e non anidride carbonica. È utile per filtrare la formaldeide, una sostanza sprigionata dai detergenti per pulire la casa e assorbe le onde elettromagnetiche di televisori ed elettrodomestici ed è facile da curare.
  • Aloe (Aloe vera) è un fidato alleato contro la formaldeide e il benzene. Un buon posto per collocarla potrebbe essere una finestra ben illuminata in cucina.
  • Pothos (Scindapsus aures) è una pianta molto robusta e spartana ed è in grado di crescere anche con scarsa luce.
  • Edera Comune (Hedera helix) aiuta l’ambiente di casa a purificarsi a seguito della dispersione di particelle tossiche disperse nell’aria dalle feci degli animali domestici.
  • Palma di bamboo (Chamaedorea sefritzii) cresce bene in zone d’ombra e è uno dei migliori filtri naturali contro il benzene e il tricloroetilene ma è anche capace di neutralizzare la formaldeide.
  • Spatifillo (Spathiphyllum Mauna Loa) è una pianta che richiede un’esposizione in penombra ed è imbattibile nella lotta dei più comuni composti organici volatili.
  • Falangio (Chlorophytum comosum) ideale per chi non ha un pollice verde invidiabile, è molto resistente però richiede molta luce

Pronte per lo shopping?

Per saperene di più sulle piante che purificano la vostra casa

Volete approfondire l’argomento? Vi lascio alcuni articoli che ho trovato molto interessanti, dove potrete trovare molte altre informazioni sulle piante benefiche per la salute, in grado di purificare gli ambienti in cui viviamo.

  1. Piante da appartamento: le migliori contro l’inquinamento di casa
  2. Inquinamento domestico: 15 piante da appartamento che depurano l’aria della casa
  3. 5 piante che purificano l’aria di casa
  4. Infine vi lascio con un articolo del mio blog, la recensione del meraviglioso “Atlante della Natura” pubblicato da Mondadori Electa

 

7 piante che purificano la tua casa ad impatto zero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *